Premio RC auto in calo del 5,1%

Aggiornato il: 18 nov 2020

Durante il periodo del lockdown per l’emergenza da Coronavirus, da marzo a maggio 2020, le compagnie assicurative hanno sofferto una contrazione della raccolta in ambito RC auto dell’11,5%.

La conseguente riapertura di settembre ha frenato la caduta, ma non abbastanza da riportare il segno positivo nel saldo dei primi otto mesi dell’anno.

Questo trend è stato messo ancora più in evidenza dall'ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) che ha pubblicato i dati relativi all'andamento del premio medio RC Auto per i contratti che sono giunti a rinnovo nel mese di settembre 2020.

Da questa analisi è emerso come il premio medio delle polizze rinnovate sia risultato in netta diminuzione, tra settembre 2019 e settembre 2020, passando da 344 a 326 euro; il calo è stato pari a 17 euro in valore assoluto e a -5,1% in valore percentuale.

Il fattore “sconto"


Tra i fattori principali che hanno contribuito a tale decremento, sicuramente vi è la scontistica dei premi che molte compagnie stanno applicando al rinnovo della polizza a favore degli assicurati per riconoscere il mancato utilizzo del mezzo a seguito del divieto di circolazione imposto dalle misure restrittive per la pandemia da Covid-19.

In particolare, il premio medio delle autovetture risulta, nello stesso periodo, in riduzione del 5,0%, passando da 347 a 330 euro. In diminuzione anche il premio medio dei motocicli, che segnano una riduzione del 5,8% (da 254 a 239 euro).

Continua il calo anche per il premio medio dei ciclomotori (-3,0%), che a settembre 2020 è pari a 159 euro (era 164 euro a settembre 2019).