Gen Z e Millennials, l’sos lanciato agli assicuratori

Maggiore consulenza ed educazione assicurativa. La richiesta di aiuto al comparto arriva da chi meno te l’aspetti: Generazione Z e Millennials. A rivelarlo è un recente studio condotto da Chubb a metà giugno che ha voluto esplorare gli atteggiamenti in materia assicurativa in cinque generazioni di consumatori benestanti e con un patrimonio netto elevato negli Stati Uniti e in Canada.


I risultati di “Selling Across Generations hanno rilevato differenze nel modo in cui ogni generazione cerca e acquista l’assicurazione, cosa cercano in una compagnia assicurativa, le loro attuali coperture, i tipi di media di cui si fidano di più e come attualmente interagiscono con gli agenti assicurativi.


Secondo lo studio, la Generazione Z e i Millennials sono le generazioni più propensi a volere che il loro agente assicurativo o broker li consigli sulle decisioni da prendere. Quasi la metà (46%) degli intervistati della Gen Z e il 43% dei Millennial accolgono favorevolmente questa direzione, rispetto a solo il 21% della Gen X (1965-1980), il 36% dei Baby Boomers e il 29% della generazione silenziosa.

Le generazioni più giovani sono anche le più ricettive all’idea che il loro agente o broker le istruisca su come i prodotti e servizi assicurativi possono soddisfare i loro obiettivi a lungo termine. La maggioranza degli intervistati della Generazione Z e dei Millennial accoglie favorevolmente l’istruzione (53% per entrambi) contro circa due su cinque per la Generazione X e i Baby Boomers. Lo studio ha anche scoperto che le generazioni più giovani hanno maggiori probabilità di utilizzare le recensioni sui social media quando scelgono un agente o un broker per consigliarle. La maggior parte degli intervistati della Gen Z (94%) e dei Millennial (89%) si affida alle recensioni sui social media prima di scegliere un agente, rispetto al 64% dei Gen X e al 56% dei Baby Boomers.


Non inaspettatamente, le generazioni più giovani tendono ad avere meno coperture assicurative rispetto alle generazioni precedenti e più di un terzo di tutti gli intervistati ha un prodotto assicurativo aggiuntivo, come la copertura per responsabilità civile o articoli di valore. L’uso attuale di un agente assicurativo, sia indipendente che vincolato, è stato elevato in tutte le generazioni con, forse sorprendentemente, il più alto utilizzo tra la Gen Z (80%) e i Millennials (83%). In tutte le generazioni, il 46% preferisce acquistare tramite un agente indipendente, secondo lo studio.


fonte: https://www.insurzine.com/2022/09/23/gen-z-e-millennials-sos-lanciato-agli-assicuratori/